Perché T-Flex - dieci buoni motivi 1) A differenza della maggior parte dei modellatori solidi, in T-Flex è possibile generare disegni 2D parametrici da zero. Non dei semplici Sketch. Anche disegni di decine di migliaia di linee, totalmente parametrizzati. 2) T-Flex utilizza un'unica interfaccia multidocument. Questo significa che nel medesimo ambiente di progettazione è possibile realizzare disegni 2D, modelli 3D, assemblaggi, documenti grafici, di testo e tabellari, analisi FEM, rendering, animazioni... Tutto insomma, senza dover cambiare modulo per passare da un'applicazione all'altra. 3) La versione standard include già tutti gli strumenti principali. Superfici, lamiere, piping, rendering, cinematica, saldature, molle, librerie, FEA, DB... non sono optional. Sono inclusi. Gli unici componenti opzionali riguardano le analisi dinamiche, il CAM e il PDM, funzionalità non utilizzate da tutti i clienti. 4) L'approccio alla modellazione è estremamente flessibile. A seconda delle circostanze e delle finalità, il progettista può adottare un approccio convenzionale (dal 3D al 2D tramite generazione di proiezioni 2D automatiche), o dal 2D al 3D (qualora ad esempio si disponga di tavole 2D già esistenti). 5) Qualsiasi cosa è parametrizzabile. Tutto ciò che presuppone valori numerici o stringhe di testo può essere parametrizzato. Non soltanto dimensioni, limiti, riferimenti esterni. Anche l'altezza o il colore di un testo, lo spessore variabile di linee, la visibilità di elementi, i materiali e le loro proprietà, le connessioni ad altri programmi attraverso database e fogli elettronici, le animazioni,... tutto insomma. Ma proprio tutto. 6) La gestione degli assemblaggi è estremamente pratica. Con la duplice possibilità di un approccio Mainstream (dalla modellazione di componenti e librerie alla definizione di regole di accoppiamento), e di un approccio Top Down (dalla modellazione dell'assemblaggio alla possibilità di scorporare singoli elementi 3D), T-Flex consente sia una costruzione che privilegia la funzionalità dell'insieme, sia la robustezza e l'intercambiabilità dei componenti. 7) Tutto può essere facilmente personalizzato. Con potenti strumenti grafici integrati per la generazione di interfacce, T-Flex può essere usato per sviluppare specifiche applicazioni con finestre di dialogo, pulsanti, liste e menu personalizzati senza alcun bisogno di impiegare o conoscere la programmazione. In aggiunta, T-Flex supporta sia un versatile ambiente Macro, e rende disponbile un completo SDK per gli sviluppatori più spinti. 8) T-Flex comunica bene. Oltre al supporto integrato dei più diffusi formati di interscambio, T-Flex è in grado di importare direttamente file nativi SolidWorks, SolidEdge ed Inventor, completi di vincoli parametrici. Anche nel caso di importazione di modelli realizzati con modellatori non intrinsecamente parametrici (es.Rhinceros), tutte le superfici analitiche possono essere parametrizzate dopo l'importazione del modello. T-Flex supporta inoltre il protocollo OLE, e può interagire con molti programmi di produttività (Corel, Photoshop, etc.). 9) Il costo è competitivo. Con un costo per la versione standard di 2.600€ + IVA, T-Flex è il prodotto basato su Parasolid che offre in assoluto il migliore rapporto prezzo/prestazioni. 10) La manutenzione non è una tassa. Negli anni successivi al primo dall'acquisto, il rinnovo del contratto di assistenza e manutenzione è facoltativo. Ha un costo molto contenuto, e può essere interrotto e riattivato in qualsiasi momento.
Tutti gli articoli e le recensioni sono protetti da Copyright.  Nessuna parte può essere utilizzata o riprodotta senza  consenso scritto. Qualsiasi abuso verrà segnalato e  perseguito a norma di legge. ShareMind di Pietro Meloni - Via Taranto 178 00182 Roma - P.IVA 03333240137 Home Prodotti Servizi News - Blog Contatti Partner ShareMind Registrazione eShop